La truffa del colesterolo: i retroscena

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Hai appena ricevuto i risultati dell’analisi del sangue e hai scoperto che il livello del tuo colesterolo è di 300!

Sei colto da panico e con timore ascolti il medico che ti dice di dover immediatamente abbassare i livelli del colesterolo cattivo. Ti propone dei farmaci. Esiti un po’ perché hai sentito parlare degli effetti collaterali delle statine sul cuore, sul fegato e sulla memoria. Forse è meglio smettere di mangiare uova e grassi saturi per far tornare tutto in ordine? Oppure si può ricorrere a un integratore che sia in grado di abbassare il colesterolo…

La verità è che questo scenario deve smettere di esistere. Perché si sta parlando di qualcosa di estremamente importante come la salute. Il fulcro del discorso dovrebbe essere quello, non il medico, l’industria farmaceutica e quella dei prodotti alimentari. I numeri del colesterolo raccontano una storia diversa da quella che si sente abitualmente. Sveliamo a questo punto qualche fatto importante, andando a scavare dietro le quinte del colesterolo.

Le domande sono: perché alcune persone hanno più colesterolo di altre nel loro sangue, e perché la stessa persona può avere diversi livelli di colesterolo in diversi momenti della giornata? Perché il livello cambia a seconda dei periodi dell’anno? In inverno sale e in estate scende? Perché sale sempre oltre il limite in quelle persone che si sono appena sottoposte a un intervento chirurgico? Perché il colesterolo sale quando abbiamo un’infezione, oppure dopo un trattamento odontoiatrico? Perché sale quando siamo sotto stress? E come mai si normalizza quando siamo rilassati? La risposta a tutto questo è molto semplice: il colesterolo è un agente di guarigione del corpo.

Il corpo produce più colesterolo in risposta a un’infiammazione presente nel corpo. Quindi il colesterolo non è un problema, bensì è la soluzione cui il corpo ricorre per guarire sé stesso. Il vero pericolo è l’infiammazione delle pareti arteriose, poiché se non viene tenuta sotto controllo, il gonfiore potrebbe interrompere il flusso del sangue al cuore e al cervello, provocando un attacco cardiaco o un ictus.

Quali sono le fonti di infiammazione del corpo?

Quando vi è un elevato livello di ossidazione presente nel corpo, si tende anche ad avere un’elevata attività dei radicali liberi nei tessuti. L’ossidazione è spesso causata dal consumo di oli artificiali e idrogenati, da oli vegetali, da cibi geneticamente modificati, da una dieta ricca di zuccheri raffinati, da alcol e tabacco. Il colesterolo cattivo è stato rilevato nelle uova e nel latte in polvere, nelle carni e nei grassi sottoposti a elevate temperature durante la frittura o altri processi termici. Elevati livelli di colesterolo cattivo possono anche essere causati dalle sostanze chimiche e dalla tossicità dei metalli pesanti, da tossicità epatica e da stress, da ipotiroidismo e insufficienza renale.

Il colesterolo “cattivo” (LDL), costituito da lipoproteine a bassa densità, è il vettore del colesterolo, quello che lo invia alle varie parti del corpo dove è necessario. Il colesterolo “buono” (HDL), costituito da lipoproteine ad alta densità, riporta il colesterolo al fegato. Definirlo buono o cattivo non ha alcun senso. Il colesterolo è colesterolo.

Tuttavia, una volta che le aziende farmaceutiche si sono rese conto che potevano facilmente produrre un farmaco per abbassare il colesterolo nel sangue – e quindi realizzare lauti profitti – hanno semplicemente comprato la scienza affinché dimostrasse queste teorie. Così è nata la truffa del colesterolo buono e cattivo, costantemente alimentata dalle campagne di marketing portate avanti nel corso degli anni.

Livelli bassi di HDL riflettono uno stile di vita sedentario. Livelli che superano il valore di 75 sono correlati a processi autoimmuni, specialmente se i livelli di trigliceridi sono bassi (inferiori a 40). Il consumo eccessivo di alcol, droghe, l’ipotiroidismo e l’eccesso di estrogeni possono aumentare i livelli di HDL e quindi diventare troppo alti.

Un valore elevato di colesterolo sierico, in verità, non dice nulla sulla quantità di colesterolo presente nei tessuti. Quando le persone iniziano a guarire e correggere i propri squilibri metabolici, il colesterolo nel sangue può salire, perché sta abbandonando i tessuti! La maggior parte delle persone sente la necessità di fare immediatamente qualcosa per riportare i valori entro la cosiddetta norma. Ma non è sufficiente limitarsi ai numeri alti o bassi di LDL e HDL. Occorre controllare anche la dimensione delle particelle di colesterolo LDL e la proteina C-reattiva, che è presente nel sangue e i cui valori aumentano in risposta a un’infiammazione.

Cosa si intende per dimensione delle particelle di LDL? Una particella di LDL sana è grande e soffice e, come risultato, fluisce naturalmente attraverso il sistema senza causare problemi. Tuttavia, quando la dimensione delle particelle è piccola e densa, non fluisce liberamente e ha la tendenza a bloccarsi nella piccole lacune delle arterie, dove scorrono i nutrienti. Quando avviene questo, come tutte le cose stagnanti, provoca un’infiammazione.

Di conseguenza, alla luce di questo processo, si deduce che ciascuno di noi ha una diversa biochimica, un diverso metabolismo e quindi un colesterolo specifico. Ne consegue che quella del colesterolo è una vera e propria truffa, che ha radicato ormai l’idea che un certo valore debba scatenare un’immediata azione: un farmaco o una dieta drastica.

Non sempre per una persona un livello è davvero alto, anzi per molte persone è normale e addirittura importante. Il colesterolo ha una sua funzione vitale ed è presente nel nostro corpo per eseguire una vasta gamma di funzioni, senza le quali non potremmo sopravvivere.

  • Ogni singola cellula del nostro corpo è costituita da colesterolo

  • Il colesterolo aumenta l’integrità della membrana cellulare e fornisce alle nostre cellule la necessaria rigidità e stabilità

  • Ogni ormone steroideo è fatto di colesterolo

  • La capacità del nostro corpo di sintetizzare la vitamina D dipende dal colesterolo

  • Il colesterolo è un antiossidante e combatte i radicali liberi

  • I sali biliari sono costituiti da colesterolo. La bile è di vitale importanza nella digestione e assimilazione dei grassi

  • Il nostro sistema immunitario ha bisogno di colesterolo per riparare le cellule danneggiate

 

*fonte wakeup-world.com  

Fonte: http://www.generazionebio.com/notizie/491-truffa-colesterolo-retroscena.html

Articolo a cura di ©generazionebio.com. È possibile riproporlo non a scopi commerciali e integralmente solo citando la fonte e con un link cliccabile che punti all’articolo originale.

Contatti

 

tel/cell: 392 1502590 / 339 1051117

e-mail: info@isolachenonce-online.it

Telegram

Whatsapp: 392 1502590

La newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre aggiornato su quello che succede all'Isola che non c'è!!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
© 2018 L'Isola che non c'è . Tutti i diritti riservati - All Rights Reserved