Come creare la realtà con il potere della mente?

4 segreti per modificare la realtà che ti circonda come tu desideri (e rendere ogni cosa possibile)

 “Follia è fare sempre la stessa cosa e aspettare risultati diversi.”  Albert Einstein

Il principio filosofico che ispira la mia vita è: tutto è possibile, perchè tutto ciò che vivi all’esterno di te è il riflesso di quello che accade al tuo interno, e lavorando su te stesso, cambiando le tue credenze e le tue convinzioni, modifichi automaticamente anche il mondo al tuo esterno.

 

Vedere la realtà che ti circonda come il riflesso di te stesso è una cosa interessante e affascinante, ma questo comporta un piccolissimo sacrificio: smettere di dare la colpa agli altri per le cose che ti accadono ed iniziare a cercare la causa di ciò che ti succede dentro di te.

È vero, non è semplice, e come già avrai intuito,  prendersi questa responsabilità spaventa tanti, ma la cosa bella è che ogni limite interno può essere trasformato positivamente, lavorando su emozioni e pensieri corrispondenti, ed è proprio grazie a questo tipo di lavoro che ti renderai conto che il mondo è un semplice riflesso di te stesso.

Parliamo di denaro: creerai ricchezza o povertà nella tua vita in base a quattro fattori principali: il grado di responsabilità, i tuoi pensieri, le tue emozioni a riguardo e soprattutto le tue credenze inconsce.

Impara a modificare la tua povertà interiore in ricchezza e vedrai piovere una cascata di ricchezza anche fuori di te.

Ecco un altro esempio.

Se la persona con cui stai ti fa ingelosire, il vero problema non è lei, ma è la tua gelosia.

Accade semplicemente che il suo atteggiamento sta facendo venire fuori una tua emozione negativa che deve essere trasmutata, perchè ti sembrerà assurdo, ma è proprio quella che crea situazioni di gelosia.

Modifica la gelosia in amore, e avrai amore anche fuori di te.

Ma come fare per creare una realtà migliore cambiando il tuo interno?

È proprio quello che scoprirai leggendo questo lungo articolo: i quattro aspetti veramente importanti del lavoro su di sé, che ti porteranno a diventare il vero leader di te stesso e del mondo all’esterno.

Perchè più riesci a disciplinare del tuo mondo interiore, più avrai potere sul tuo mondo esterno.

Scoprirai la vera differenza tra l’uomo orizzontale (che dorme e viene agito dai suoi pensieri ed emozioni) e l’uomo verticale (che è sveglio, sa che il mondo è al suo interno ed ha un vero potere sulla realtà, perchè ha potere su se stesso).

Iniziamo!

1. Responsabile o Colpevole?

Come ho scritto nel mio corso, “Le Sei Regole Della Realizzazione”, il primo passo per modificare consapevolmente la realtà che ti circonda è assumere un atteggiamento che a poco a poco cambierà la tua vita: prendere la responsabilità di qualunque cosa ti accada.

Responsabile non vuol dire essere colpevole, ma significa essere consapevoli del fatto che puoi scegliere di agire in modo diverso per ottenere risultati diversi.
Ogni tua esperienza è voluta da te perchè tu possa prendere consapevolezza di quello che sei veramente: il tuo partner ti tratta in questo modo perchè in fondo ti sta dando la possibilità di liberarti dalle tue paure e dai tuoi attaccamenti.

Non è incredibilmente liberatorio tutto questo?

Se stai con una persona che ti fa ingelosire o ti innervosisce, è il momento di fermarsi un attimo e chiedersi:

Perchè sto creando questa situazione?

Cosa c’è dentro di me che mi costringe a vivere questa povertà? questo tradimento? questo nervosismo?

L’obiettivo di un vero lavoro di risveglio è smettere di provare qualunque tipo di sofferenza, psicologica o emotiva, per arrivare ad evolvere nella gioia, e puoi credermi se ti dico che questo traguardo non solo è fattibile, ma è anche alla tua portata.

(Se pensi il contrario, allora la seconda chiave ti interesserà)

Dalla responsabilità non si scappa, e se veramente vuoi vivere nella prosperità, e vuoi imparare a creare la tua realtà, questa “regola” deve accompagnarti da oggi lungo tutta la tua vita.

2. È una questione di concentrazione

Uno dei punti più importanti del risveglio è la concentrazione.

Non ci ricordiamo mai di noi, non siamo mai presenti alle nostre azioni perchè la nostra attenzione è costantemente rapita dai nostri pensieri e dalle nostre emozioni.
Questo significa che ogni volta che subiamo passivamente i pensieri, è come se non stessimo vivendo  nel senso più profondo della parola, siamo completamente ipnotizzati.

È importante capire che non si tratta di vedere il chiacchiericcio mentale che contraddistingue il 99% delle persone come qualcosa di sbagliato, e non si tratta di giudicare male nostri pensieri, sto parlando di “concentrazione”, cioè sforzarsi di rimanere presenti alle nostre azioni, di essere attenti a cosa pensiamo e di osservare cosa succede dentro di noi.

[Un metodo molto efficace per aumentare la tua consapevolezza lo troverai in questo report gratuito che puoi scaricare qui]

Una mente addormentata, non ha alcuna chance di creare consapevolmente la propria realtà, per questo molte persone che guardano film tipo “The Secret” o leggono libri sulla legge d’attrazione pensano:

“mmh, con me non funziona!”

È come mettere il carro davanti ai buoi:

è impossibile attrarre ciò che vuoi, se non ti rendi prima conto che sei tu a creare la tua realtà in questo preciso momento.

Esercizio. Da oggi inizia a guardarti intorno con attenzione, e domandati per ogni cosa che vedi: questa cosa mi piace veramente? Vorrei che fosse mia? Perchè sì e perchè no?

Questo esercizio porta la tua concentrazione sul momento presente, e comporta un distacco (seppur momentaneo) dal flusso dei pensieri.

Questo distacco è la base del risveglio, della guarigione e della ricchezza, e soprattutto segna un punto a favore della consapevolezza.

3. L’inconscio: nemico o alleato?

Il potere dell’ inconscio è enorme, ed oltre ad essere intrigante e molto affascinante, è anche incredibilmente sottovalutato e porta in sé la chiave della realizzazione.

La nostra mente subconscia è come il genio della lampada.

Ogni “idea”  presente al suo interno assume la forma di condizionamenti ed è già dentro di te, e aspetta solamente il suo momento per realizzarsi, da ciò che diventerai, a chi incontrerai per la tua strada, il tipo di vita che condurrai.

Ciò significa che automaticamente, il tuo inconscio ti dirigerà verso quelli che sono i condizionamenti presenti al tuo interno.

Ecco perchè è come il genio della lampada: ogni tua credenza profonda prende la forma  di una vera e propria richiesta al tuo genio interiore, e puoi stare certo che verrà sempre esaudite.

Prova a riflettere un momento: ti sei mai chiesto dove ti sta portando il tuo inconscio?

Questa è una domanda importante, perchè ti costringe a guardarti dentro adesso e e chiederti cosa voglio davvero realizzare?

Importante: Le tue credenze inconsce non solo creano la persona che sei e sarai, non solo determinano i tuoi pensieri, ma creano completamente la tua realtà esterna, al lavoro che fai, alle persone che incontri, da quanti clienti attrai ogni giorno nel tuo negozio al tuo partner giusto.

Come modificare le credenze inconsce?

Le credenze inconsce sono quindi il fattore primo che creano la tua realtà e se impari a modificarle, andrai a creare al tuo esterno una realtà migliore.

Il segreto per attivare il potere del tuo inconscio e allinearlo ai tuoi obiettivi sta nell’allenamento e nella costanza.

Se ad esempio compi nel tempo una determinata azione volta a migliorare la tua vita (smettere di lamentarsi, provare gratitudine, ricordarti di te, ecc.) ogni giorno per 21 giorni questa diventerà molto probabilmente una nuova abitudine, ti porterà ogni giorno a vivere nuove azioni più efficaci.

Qualcuno disse:

Semina un pensiero e raccoglierai un’azione, semina un’azione e raccoglierai un’abitudine, semina un’abitudine e raccoglierai un carattere, semina un carattere e raccoglierai un destino.

Questo porta direttamente alla quarta chiave...

4. L’atteggiamento mentale

Per modificare la realtà l tuo esterno è importante partire dai tuoi pensieri.

Ogni giorno hai dei pensieri, anche in questo momento hai dei pensieri e proprio adesso puoi compiere una scelta: lasciarli nell’inconsapevolezza o renderli consapevoli.

La maggior parte delle persone non ha il minimo controllo sui loro pensieri.

Per avere la prova continua a leggere e smetti di pensare.

... Io aspetterò che smetti di pensare.

(Prova veramente a bloccare i tuoi pensieri, anche solo i pensieri negativi, magari quelli che ti inducono a domandarti, perchè stai leggendo questo articolo?)
Non ci riesci non è vero?

Non sei l’unico, sono in tanti a non riuscirci, questo perchè non ci hanno insegnato a controllare il nostro cervello, è lui che controlla tutto.

Ma non preoccuparti, in realtà è solo una questione di allenamento e di concentrazione, il problema è che imparare a modificare i pensieri è la base per creare consapevolmente la tua realtà.

Perchè?

Ti ricordi ciò che hai letto prima? 

Semina un pensiero e raccoglierai un’azione, semina un’azione e raccoglierai un’abitudine, semina un’abitudine e raccoglierai un carattere, semina un carattere e raccoglierai un destino.

Più semplicemente questa è la formula della creazione consapevole della realtà

Pensieri – Emozioni – Azioni – Risultati = Credenze inconsce

La  cosa bella di questo processo è che più raggiungi risultati positivi, più andrai a creare al tuo interno credenze positive e potenzianti (vedi la terza chiave).

Ma come cambiare i tuoi pensieri?

Per lavorare sui pensieri, è sufficiente avere l’intento di cambiarli.

Lasciami fare un esempio sulla ricchezza.

Immagina di passeggiare in pieno centro e fermarti davanti a delle vetrine super costose.

“Oddio, queste scarpe costano 2000 euro, non me le posso permettere!”

Anche se non comprerei mai un paio di scarpe da 2000 euro, a meno che non mi piacciano particolarmente, un pensiero del genere getta un seme di povertà nella tua vita perchè in questo modo stai mandando un chiaro messaggio di povertà al tuo inconscio, suggerendogli: “mi dispiace, non è per me, io sono povero e non me lo posso permettere”.

Naturalmente non è da tutti poter spendere 2000 euro per un paio di scarpe, ma quello che conta è capire che se fai un lavoro sui tuoi pensieri, e vuoi davvero modificare la tua realtà, è bene iniziare ad osservare i pensieri che creano povertà nella tua vita e trasformare questi pensieri in “ricchezza non ancora realizzata.”
Quindi il lavoro in questo caso potrebbe consistere nel cambiare il pensiero – povero, con un pensiero di qualità superiore:

“Voglio guadagnare abbastanza per potermelo permettere”.

Ecco! In questo modo hai agito in modo consapevole, mandando una chiara richiesta al tuo inconscio: “cosa posso fare per guadagnare di più?”

Questo atteggiamento a lungo andare cambierà anche le tue emozioni, e di conseguenza le azioni che intraprenderai saranno più efficaci e porteranno risultati migliori.

Ricordati sempre la formula: Pensieri – Emozioni – Azioni – Risultati = Credenze

Chiaro no?

Questo è solo un esempio, ma prova ad immaginare se elevi la qualità di tutti i tuoi pensieri in ogni aspetto della tua vita, potrebbero accadere miracoli.

Buon lavoro su di te!

Gianfrancesco

 

Fonte: http://lavorosudise.it/blog/come-creare-la-realta-con-il-potere-della-mente/ 

 

Contatti

 

tel/cell: 392 1502590 / 339 1051117

e-mail: info@isolachenonce-online.it

Telegram

Whatsapp: 392 1502590

La newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta sempre aggiornato su quello che succede all'Isola che non c'è!!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
© 2018 L'Isola che non c'è . Tutti i diritti riservati - All Rights Reserved